giovedì 18 luglio 2013

HO FATTO L'ACETO!!!!!!!


Carissime/i, come vi ho già detto, nei mesi scorsi ho creato molto ed ora, giorno dopo giorno, vi faccio vedere cosa ho fatto.

Tra le novità da raccontavi, ho da dirvi che anche il "settore casa" è stato coinvolto nelle -in questo caso- sperimentazioni =)

PREMESSA d'OBBLIGO (se volete potete saltarla ma vi perdete qualche curiosità sulla sottoscritta ;-) )
Fin da quando andavo ai campi scout, avevo imparato che non era necessario usare una esagerata quantità di detersivo per lavare le nostre pentole e gavette ... c'era anche la sabbia del torrente che poteva venirci in aiuto. INOLTRE, come scout che "amano e rispettano la natura" dovevamo lasciare il posto "meglio di come lo avevamo trovato"!
Beh, mica era semplice, ma i nostri capi ci avevano insegnato a ragionare: raccogliere il più possibile con il pane gli avanzi di sughi e cibi, mettere le bacinelle al sole con l'acqua prelevata dal torrente (in modo che diventasse calda), aggiungere terriccio del torrente al -poco- detersivo che dovevamo usare, versare in una buca l'acqua sporca e sciacquare.
Ho insegnato a fare lo stesso quando ero io capo. Adesso molti gruppi si dotano di rubinetterie e altre comodità MAAA nella mia mente è rimasto il ricordo dello scosciare dell'acqua tra i sassi, la temperatura gelida delle acque e le nostre risate.

Fatta questa doverosa premessa, vengo al dunque raccontandovi che era da un po' che pensavo di farmi io un anticalcare, per evitare di acquistarlo, data la sicura dannosità dei suoi componenti.
Mi imbatto nel sito di Veggie - La regina del sapone  QUI, che si occupa, però, anche di altro e leggo una ricetta per come fare un ACETO da SCARTI di FRUTTA da usare come ammorbidente.
Premesso che io non uso ammorbidenti, mi ha comunque incuriosito per due motivi: il riutilizzo di scarti di frutta e la possibilità di usarlo anche come anticalcare, viste le note proprietà dell'aceto.

Ho adattato la sua ricetta alla capienza del contenitore che avevo a disposizione  e della quantità di bucce a disposizione:

DOSI (adattate)
200 gr. di scarti di frutta (buccia e torsoli di me-pere-pesche-ananas-uva, a seconda della stagione. Qualche pezzo di buccia di agrumi. Non di banane)
25 gr. di zucchero bianco
750 gr. di acqua da rubinetto (le volte successive, dato che avevo già l'aceto commestibile, ho usato acqua piovana)

PREPARAZIONE
Ho lavato gli scarti a pezzi dopo averli lavati.
Ho misurato la dose esatta di acqua e l'ho versata nel recipiente in vetro, ho aggiunto lo zucchero e ho cercato di scioglierlo un po' mescolando.
A questo punto ho unito gli scarti e, senza avvitare completamente il coperchio -così che possa avvenire la fermentazione- ho atteso 6 giorni, girando con un cucchiaio di legno almeno 1 volta al giorno.
La schiuma che apparirà è normale. 
Trascorsi i 6 giorni ho filtrato il liquido in un colino a maglie fitte. L'ho trasferito provvisoriamente in una terrina e nel frattempo ho lavato il contenitore in vetro.
Ho versato nuovamente l'aceto (nella foto vedete che anche il colore dell'aceto è leggermente variato), chiuso ma non avvitato il coperchio e atteso 2 settimane durante le quali ho girato di tanto in tanto, con un cucchiaio di legno.
A questo punto l'aceto è pronto per essere travasato in un contenitore adatto ( Veggie giustamente suggerisce una tanichetta perché lei parla di grandi dosi fatte subito, ma io, al mio primo tentativo ho preferito travasarlo in un altro contenitore in vetro e successivamente l'ho suddiviso in spruzzini).
Per travasarlo in questa fase ed essere certi di non avere nel liquido anche frammenti di frutta è necessario filtrarlo attraverso un tovagliolo piegato in 4 e non forzare assolutamente il passaggio del liquido, piuttosto sciacquare il tovagliolo sotto l'acqua, riposizionarlo pulito e procedere con pazienza.
Per ulteriori precisazioni sugli usi e caratteristiche vi rimando a Veggie.

Bene: detto-fatto e ora basta con le parole, vi mostro le foto MAA aggiungo che ORA da quell'aceto io HO anche PRODOTTO L'ACETO DI VINO ... COMMESTIBILE e ne sono ORGOGLIOSISSIMA!!!!!!!!!!!!!




Ecco l'aceto di frutta, dopo essere stato filtrato 2 volte (questa volta ... lettura da destra a sinistra!)

ed eccolo in azione sul vassoio che ho sotto lo scolapiatti che ... a volte mi dimentico che esista e lo si vede anche dai miei (primi) tentativi di pulirlo usando una paglietta di acciaio (ero appena sposata e moooolto imbranata!)



aceto in azione ...


vassoio pulito eeeeee ...


rubinetteria splendente!!!!!!
INFINE, ecco il mio barilotto per l'aceto di vino da usare a tavola.
Ho potuto farlo perché, da quell'aceto di frutta era "nata" la cosiddetta mare dell'aceto. Un'amica che ha vigneti ed è anche lei appassionata di "cose naturali" mi ha procurato il barilotto eeeee ...


la prossima volta che ci incontreremo, le farò gustare il MIO ACETO!!!!!!!!!
( ho cercato di fotografare all'interno la "mare" maaaa non ne sono stata capace, forse riuscite ad intravvederla in alto a sin: è di forma tonda )


Buona serata, buona cena e ... a domani!

Ciao ciao =)

Silvia



8 commenti:

  1. e brava Silvia...ottimo suggerimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì sì sì, da provare! Sono fantastici: sia l'anticalcare che l'aceto di vino!

      Elimina
  2. Sei decisamente una miniera di idee e... riesci anche a metterle in pratica ;-)))
    Tante serene e gioiose giornate
    nonnAnna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sapessi nonnAnna, quante altre idee ho in mente MAAA ormai la mia casa rasenta il pericolo di una chiamata dell'Asl per un controllo sulla pulizia! Dal prossimo mese mi darò una calmata ma intanto ... mi sfogo!
      Tante serene e gioiose giornate anche a te =)
      Silvia

      Elimina
  3. Una ne fai e cento ne pensi !!!!
    Bravissima ...... Mi viene voglia di provare .........
    Ti farò sapere
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai Cristina, prova che poi mi dici!
      Un bacione anche a te!!!

      Elimina
  4. Ho visto solo ora questo post... che meraviglia!! Voglio provarci anch'io!! :) Lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lisaaaaa ... mi sono accorta solo oggi del tuo commento!!!!!!!!
      Sei riuscita a farlo???
      Un abbraccione =)
      Silvia

      Elimina

Grazie per la tua visita!!!
Se mi lacerai un messaggio, sappi che sarò felicissima di leggerlo.
A PRESTO !

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...