venerdì 5 giugno 2015

A PROPOSITO di SILENZIO ... e un tocco di riciclo


RI-ECCOMI!!!
E' trascorso un po' di tempo dall'ultimo post per una serie di motivi che brevemente vi elenco:
desiderio di ritmi lenti e di lavorare a diversi progetti oltre ad un certo senso di inadeguatezza ... in questo mondo "vorticoso" =/

Ho letto, sempre in questo periodo, che diverse creative stavano passando un momento di silenzio, nel loro blog e in quello altrui.
Ecco cosa ho scritto in due commenti recenti:
"... Sono convinta anche che il "silenzio" di vari blog e commenti, oltre al probabile mancato sogno o sogni che ciascuna di noi ha rispetto alla sua creatività, possa essere dovuto al fatto che - ultimamente - pare sia necessario essere su FB, G+, Bloglov'in, Twitter, Instagram, Pinterest e chi più ne ha più ne metta. NO, IO NON CI STO, preferisco ancora una comunicazione efficace, che ti lasci qualcosa "dentro", che vada in profondità e NON rimanga in superficie e una creatività originale. [...]

CERTAMENTE è uno dei motivi per cui io HO e USO questo cellulare, efficace, essenziale e ... prende ovunque!!!




In un altro commento ho scritto così:
"... credo fermamente che sia necessaria un po' di vita LENTA!!! Io cerco di perseguirla e ne sono contenta ... nel mio caso, però, peccato che figli e marito non capiscano e, spesso, mi ostacolino. SOB! Mi sa che cercherò di dire la mia tramite un post e spero di essere utile almeno a qualche altra persona!"

QUINDI ECCOMI con QUESTO POST =)

Quando creo ...
* penso - immagino - creo schizzi
* provo materiali e accostamenti
* realizzo
* fotografo e a volte pubblico sul blog (condivido-visito-commento)
* riordino il "caos creativo" lasciato in casa SOLO SE i materiali hanno già una loro collocazione, altrimenti ... il materiale ritorna in sacchi e scatole più o meno nascosti in giro per casa ... PURTROPPO NON ho una craft-room (con grande dispiacere mio e soprattutto di figli e marito che non sopportano il tanto materiale in giro per casa ) =(

nel frattempo ...
* insegno
* leggo - studio - correggo
* faccio la spesa *
* cucino *
* faccio lavatrici
* stiro *
* pulisco e sistemo casa *
* curo il mio piccolo angolo verde in altana e le piante alle finestre e dentro casa
* faccio il compost
* cucio e rammendo
* sistemo capi di abbigliamento, scarpe e altro scartati dagli armadi e li porto a chi li riutilizza
* quando sono disponibili ... chiacchiero con i miei figli e marito
* ascolto musica mentre svolgo qualche attività che me lo permette
* apprezzo qualche bel programma televisivo
* a volte riesco ad andare a trovare la mia famiglia d'origine a Verona
* etc etc etc 
* da gennaio mio marito è in pensione e - quando può - mi dà una mano in queste attività 

TRA TUTTO QUESTO, che tantissime lettrici faranno, io NON RIESCO, NON POSSO e NON VOGLIO stare "sempre connessa"!!!!!!!!!!!! ... mi fa proprio tristezza vedere tante facce chine sugli smatphone per strada, in vaporetto e a tavola e impegnate a rispondere in ogni attimo della giornata =/
Per CREARE e per STARE con gli altri, la mia mente e le mie mani devono essere LIBERI !!!!!!!!!!!!

ECCO perché amo la vita "lenta"
la vita in cui non sei "bersagliata" da 1000 immagini e 1000 messaggi pubblicitari
la vita che ti permette di osservare, comunicare l'essenziale, capire, gustare, ascoltare, riordinare con criterio, leggere con attenzione e - cogliendo la tua specifica originalità - "lasciare una tua impronta significativa nel mondo - più o meno vicino a te" ... "fermate il mondo, voglio scendereeeeee"!

Voi che tipo di rapporto avete con l'essere connesse/i???
Sempre - poco - "il giusto" che non guasta i rapporti tra le persone?
E con la vita "lenta"???

... prima di lasciarvi ...


Cosa sarà diventato questo riciclo???

A presto!

Silvia

   


domenica 17 maggio 2015

SEGNAPOSTO per matrimonio (e non solo) e/o DECORAZIONE per la casa


Segnaposto originali, economici per matrimonio, anniversario, comunione, cresima, laurea oppure ... semplicemente ... messi insieme per decorare/abbellire un angolo della casa =)


Dopo aver raccolto, tra la sabbia,  un po' di frammenti di mattone levigati



ho pensato di inserirli in piccoli cestini (dono di un'amica che sapeva che -prima o poi - li avrei utilizzati ;-) grazie Yaz!) usando colla vinilica

e i frammenti di tessere di mosaico in vetro, cosa sono diventati??? 


piccoli fiori variopinti =)
che danno un tocco di allegria 
in qualsiasi occasione e in qualsiasi luogo!





Che ne dite? Vi piace l'idea?

Cerco suggerimenti per come sostituire i piccoli cestini, una volta terminata la"scorta" (ne ho ancora 5)

A presto e scusate se ultimamente mi faccio sentire poco (qui e anche nei vostri blog) ... sto cercando di sistemare il caos che ho in casa e sto preparando i miei allevi per l'esame di terza media =)

Buona domenica!!!!!!!!!

Silvia  

mercoledì 13 maggio 2015

COPERTA all'UNCINETTO/CROCHET più GRANDE del MONDO: GUINESS WORLD RECORD


Poche righe, questa volta per aggiornarvi su una proposta IMPORTANTE che riguarda una coperta a crochet/uncinetto: una coperta da Guiness!!!

Ho aderito molto volentieri all'iniziativa partita dall'amica Luisa De Santi, cioè di partecipare alla realizzazione di una coperta per il Guiness World Record O_O

E' una sfida alle creative italiane amanti del lavoro a maglia: battere il recente record del guinness dei primati realizzato in Giappone e comporre una coperta fatta a mano con la tecnica a uncinetto che superi i 1.020 metri quadri, attuale record, perché possa diventare la nuova coperta a uncinetto più grande al mondo. Al termine dell’evento, le singole pezze saranno nuovamente divise e vendute e il ricavato devoluto ad AISM Trieste (Associazione Italiana Sclerosi Multipla).
La direzione artistica e il coordinamento dell’iniziativa sono a cura di Luisa De Santi, presidente di Picknitartcafe, che chiama a partecipare le appassionate di uncinetto da ogni parte d’Italia, designers, creativi, gruppi e associazioni per partecipare a quest’opera collettiva di yarn bombing, forma d’arte che consiste nel rivestimento di monumenti e arredi urbani con manufatti artigianali realizzati con il filo.

Il primo motivo per cui ho partecipato è aver saputo che le varie pezze (50x50 o 25x150) dopo l'evento, verranno vendute all'asta e il ricavato verrà donato all'AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla). Due care persone che conosco sono affette da questa malattia e questo è un modo per farmi sentire vicina a loro.
Il secondo motivo della mia partecipazione è legato al crochet/uncinetto, una passione che accomuna me con Luisa e tante tante altre amiche, da quelle reali a quelle conosciute tramite web e diventate poi reali con l'iniziativa del Knitting Relay e dei gruppi di condivisione di questa versatilissima lavorazione.
... questo è l'anno in cui vincerà l'Italia!!!!!!!  =)

Ecco il mio modesto ma spero utile, contributo! 
  

TECNICHE e PUNTI UTILIZZATI
Uncinetto tunisino: punto base e punto fantasia
Uncinetto classico: 1^riga-1pb, 1catenella; 2^riga-1pb nella catenella della riga precedente e 1catenella sul pb della riga precedente


A presto!

Silvia


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...