martedì 26 febbraio 2013

CRACKERS SALATI 1000 gusti + 1 =D e un'idea per riciclare retine degli alimenti


Ovvero ... come prendere per la gola il proprio lui e - nel mio caso - anche i propri figli e amici =)

Crackers - senza lievito, alcuni senza uova e con farina di riso - alla pizzaiola, al rosmarino, alla paprika, normali e ... con salame e peperoncino, cioè w la fantasia ... con un tocco di riciclo/riuso!!!


Se passate da Maddalena - cucina dietetica per il portafoglio - QUI e QUI potete leggere le sue ricette sui crackers ... io ho aggiunto quelli semplici e quelli con rosmarino, paprika e salame + peperoncino.
Il nome del suo blog dice proprio tutto, cioè il tentativo, riuscitissimo, di proporre ricette buone-varie-utili-curiose ma SEMPRE con un occhio attento al portafoglio ... provare per credere =)

MA ... ecco ciò che ho cucinato io e come li ho presentati




qui quelli alla pizzaiola (solo con farina - NO uovo), al rosmarino e poi ho voluto provare a mettere della paprika nell'impasto, infine ... 

ecco insieme agli altri anche quelli con fettine di salame tagliate a piccolissimi pezzettini condite con peperoncino ... SLURP!!!

Qui vi lascio la ricetta di questi ultimi perché sono stati molto apprezzati

(se siete vegetariani potete sostituire il salame con seitan affumicato o aromatizzato ... sono squisiti comunque!)

CRACKERS al SALAME e PEPERONCINO
Avviso: per questa ricetta serve usare sia farina 0 o anche 00, sia farina di riso alle quali è necessario aggiungere 1 uovo dato che la farina di riso -priva di glutine e indicata per celiaci- non permette la formazione di un impasto facile da stendere in sfoglia.
Ingredienti e procedimento:

* 150 gr. di farina (0 oppure 00)
* 150 gr. di farina di riso
* 100 gr. di acqua
* 70 gr. di olio evo
* 1 uovo 
* 5 fettine di salame
5 gr. di sale (non eccedete perché già il salame è salato)
* peperoncino in polvere q.b.
Impastate le farine insieme all'olio, al sale e all'uovo intero, unite il salame tagliato a pezzetti molto piccoli, aggiungete il peperoncino e l'acqua a poco a poco in modo da poter ottenere un impasto compatto ma morbido. Modellatelo a palla e avvolgetelo nella pellicola. Lasciatelo riposare in frigorifero per 15 minuti nel frattempo coprite la placca del forno con un foglio di carta da forno. Prendete l'impasto e, dopo aver infarinato un po' il ripiano, stendetelo in una sfoglia sottile che sposterete sulla placca da forno. Usando la rondella a zig-zag per ravioli, segnate l'impasto. Otterrete circa una 70ina di crackers ma ovviamente il numero cambia a seconda di quanto alta avrete tenuto la sfoglia.
Mettete in forno a 180° per 15 minuti circa. Aprendo il forno dopo 10' potete già accorgervi di come sia il punto di cottura. Attendete a spegnere e togliete i crackers quando saranno dorati ... non mangiatene troppi mentre provate se sono pronti o no!!! =D
Serviteli freddi.
L'apertura del forno - come dice giustamente Maddalena - serve anche a far uscire il vapore che si forma.

Avevo fatto anche quelli con semplice impasto, senza aggiungere nessun aroma MA ... non avevo un'altra ciotolina "rustica" nella quale metterne alcuni per fotografarli =/

Qui vedete anche come ho pensato di "presentarli"...con un tocco di RICICLO/RIUSO: ho ritagliato dei rettangoli da retine rigide di plastica che contenevano patate bio, sopra ho attaccato con la cucitrice i foglietti con il nome dei diversi tipi di crackers così ... anche se li ho appoggiati su vassoi -quando li abbiamo consumati con gli amici- questi foglietti non si sono assolutamente unti ;-)

Vi consiglio VIVAMENTE di provarli, sono gustosissimi!!!

A presto e ... buon appetito =)

Silvia

domenica 24 febbraio 2013

FOTO della DOMENICA - 24.2.2013


NEVE, NEVE, NEVE dappertutto ... MA qui a Venezia ...
eccone solo una "spruzzatina" =)




"VENEZIA in BIANCO - 2013"

Con queste foto
partecipo all'iniziativa 
foto della domenica - una proposta di Bim Bum Beta

in attesa, che venga la ... PRIMAVERA!!!

A presto!
Silvia

lunedì 18 febbraio 2013

E' PIU' BELLO INSIEME ... =))) TOTAL PINK


E' più bello insieme, è un dono grande l'altra gente! 


Appena ho visto la fotografia, letto l'articolo su Il Resto del Carlino di Ravenna e chiamato-parlato-condiviso con le mie "compagne d'avventura" di un anno fa ... queste sono le parole del ritornello di una canzone che mi sono trovata a canticchiare senza rendermene conto!!!!! ... sarà stato che c'era anche Sanremo in atto?????? =D

E' stato così allora e lo sarà ancora!!! Con il gruppo KNITTING RELAY (per chi non lo conoscesse ancora lascio i link, compreso quello quello del mio contributo tessile al manufatto del 2011) abbiamo continuato a vivere "insieme" - avvicinando anche altre persone - anche oltre il contributo tessile che ciascuna delle 30 partecipanti  aveva creato, grazie alla tenacia e generosità di Mapi, Andrea e Lalù ma anche grazie alla convinzione di noi tutte cheeeee ........


E’ PIU’ BELLO INSIEME

Dietro i volti sconosciuti della gente che mi sfiora                             
quanta vita, quante attese di felicità.  
Quanti attimi vissuti , mondi da scoprire ancora                    
splendidi universi accanto a me .

E’ più bello insieme , è un dono grande l’altra gente !
E’ più bello insieme.    (2v)

E raccolgo nel mio cuore la speranza ed il dolore,
il silenzio e il canto della gente come me.
In quel pianto, in quel sorriso, è il mio pianto, il mio sorriso
chi mi vive accanto è un altro me .

Fra le case , i grattacieli , fra le antenne lassù in alto
così trasparente il cielo non l’ho visto mai .
E la luce getta veli di colore sull’asfalto
puoi anche cantarli assieme a me .

ECCO l'articolo e di seguito alcune notizie e riflessioni



Come potete leggere nel banner ROSA a lato, dal nostro gruppo è partita un'iniziativa di Urban knitting che si terrà a Faenza l'11 e 12 maggio prossimi.
Alcuni elementi architettonici del centro di Faenza verranno coperti di pezze rosa perché vogliamo attirare l'attenzione sulla donna e parlare della donna attraverso le donne. 

CHIUNQUE può partecipare, singole persone, gruppi (...è più bello insieme!!!) ... anche chi non sa lavorare a maglia perché le pezze possono essere fatte anche di panno, stoffe, feltro ... MA se seguite questo indirizzo del BLOG dedicato troverete  il regolamento e altro che  può interessarvi per conoscerci meglio e conoscere questa iniziativa. 

Concludo questo post sostenendo ancora una volta che questo è uno degli usi corretti di blog e social network ... connettere insieme più persone che si riconoscono in un'idea, un progetto, un gruppo e - quando possibile - farle incontrare anche ... nella realtà! =)))

Ne approfitto per un GRAZIE a tutte quelle persone che fanno parte dei vari gruppi che frequento

Un allegro saluto a tutte!!!

A presto =)

Silvia

venerdì 15 febbraio 2013

COPERTINA BABY a CROCHET/UNCINETTO e UNCINETTO TUNISINO


Se noi abbiamo avuto neve ... quanta neve sarà caduta in Norvegia???
E' lì che è volata questa copertina baby per scaldare Kristian nella carrozzina o tra le braccia di mamma e papà =)

Mi è piaciuto realizzarla mixando 2 tecniche di lavoro ad uncinetto: con l'uncino "normale" ho realizzato la parte centrale a punto stella o punto margherita come lo chiama qualche amica e POI ... ho agganciato i punti sull'uncinetto tunisino lavorando il punto tunisi o tunisino semplice ... et voilà ECCO cosa ne è venuto fuori!

Fulmine (il cavallo), Nasone (l'elefante) e Leo (il leopardo) cosa ne  penseranno???






Arrivederci a presto ... ancora con qualche post "caldo", di lana ... in attesa che vengano presto tiepide e soleggiate giornate primaverili!!!!!!! 

Ciaoooo

Silvia


giovedì 14 febbraio 2013

3 - UN CUORE NUOVO (tutorial) e CUORI dal "passato" (legno, stoffa, pet, crochet/uncinetto, pannolenci, carta)

CUORI con :
riciclo di vasetti dello yogurt, di stoffa, di pannolenci, di legno, di carta e poi cuori a crochet/uncinetto, ecco, in questa foto-collage trovate alcuni dei cuori che ho realizzato negli ultimi anni, in diverse occasioni (non solo per San Valentino) ma ...



MA ...
vi siete accorte che c'è una foto che, per chi mi segue da tempo, non avete mai visto???
Alla fine della scorsa estate si è sposata una cara amica e questo è il biglietto che le avevo preparato



Mi era piaciuto usare il blu e il rosa ... un matrimonio non è anche un incontro tra sensibilità e personalità diverse?

In fondo al post trovate le istruzioni/tutorial per realizzare i cuori a crochet/uncinetto che avevo realizzato anche qui 
 MA ...
prima volevo dirvi che al centro della foto ho messo il cuore che ho realizzato riciclando/riusando le retine per alimenti 
per un motivo preciso (oltre ad essere l'ultimo cuore che ho prodotto)

oggi, San Valentino, mi piace ricordare che ogni rapporto di amore, affetto, amicizia
è un intreccio di sentimenti, volontà, fiducia
e questo cuore 
così intrecciato
mi pareva l'ideale immagine per rendervi concreto il mio pensiero =)

TUTORIAL CUORE 
Lavorate 4 catenelle chiudete con maglia bss. Nel cerchio così ottenuto lavorate in continuazione a punto basso fino ad ottenere un centro del cuore piuttosto "cicciotto" che dovrà essere di almeno 17 punti. Da questo partite con il cuore vero e proprio cioè iniziate con 4 punti catenella, 4 punti alti doppi, 4 punti alti, 1 punto alto doppio e ripetete invertendo e lavorando sempre, tra un punto e l'altro, una catenella, terminare con altre 4 catenelle. Nell'ultimo giro lavorate un punto basso su ogni punto sottostante.
(per realizzare questo cuore ho unito due idee di amiche bloggher e poi ho aggiunto la mia ... grazie Clod e grazie Linda!)  


Vi auguro di vivere con serenità questa giornata
ma anche tutte le altre!!! ;-) 

A presto!

Silvia

P.S.: grazie di cuore a chi si è interessato anche a Diamantino (Tò) QUI e a tutti quei bimbi che vengono in Italia per avere un CUORE NUOVO e poter vivere una vita piena di speranze!!!



mercoledì 13 febbraio 2013

ASTUCCI/CONTENITORI a CROCHET/UNCINETTO e PICCOLA BORSA

Tralascio l'argomento CUORI per oggi e vi mostro alcuni astucci-contenitori di ciò che vi serve sotto mano (portafazzoletti, piccoli beauty-case da borsetta e da viaggio per lui-lei)

Li avevo realizzati come regali di Natale (ma non ero ancora riuscita a farveli vedere) e sono convinta che questi astucci-contenitori sono uno dei regali fatti a mano utili sempre ... questi li ho lavorati con lane miste e uncinetto n°6 e non vorrei si "sentissero" stonati, tra un po', in mezzo a post primaverili e estivi =D







Mi sono divertita ad inventare punti diversi o meglio, a combinare in modo vario i punti base e poi, mi sono divertita a pensare a chiusure diverse - quella asimmetrica è quella che io preferisco 
come anche a fissare con un po' di fantasia le combinazioni di bottoni =)





L'idea di realizzare questi piccoli astucci/contenitori/borsellini (14x14cm circa) mi è venuta questa estate, dopo aver realizzato questa piccola borsa all'uncinetto/crochet (11x11cm).



E' uno dei progetti che ho seguito nel gruppo Social Crochet (qui si lavora sempre in compagnia -virtuale o no- e chiunque può insegnare ad altre qualcosa di creativo e utile)

L'ho realizzata con un filato di canapa che mi aveva regalato mia nonna tanti anni fa ... sono sicura che sarebbe felice di vederla! 
Me la ricordo ancora quando lavorava a maglia calze pesanti per mio nonno ed usava 4 ferri per ottenere una lavorazione circolare =)

Tornando alla piccola borsa, dato che mi capita spesso -in estate- di portare qualche indumento senza tasche e non sempre amo uscire con la borsa ... la mia è sempre piena di tutto, quindi pesante =/ 
ho pensato che lavorare tracolla luuunga + piccola borsa (per chiavi e poco altro) = ottima idea
aggiungete un vecchio bottone et voilà, il gioco è fatto!

L'importante è utilizzare un filato un po' sostenuto: il punto stella viene così valorizzato e la piccola borsa mantiene la sua forma.

A presto!

Silvia


martedì 12 febbraio 2013

FIORI - CICLAMINI (come far rifiorire una pianta)


Una breve sosta tra una cucitura e l'altra, tra un lavoro di riciclo e uno all'uncinetto 
per condividere una piccola gioia
e per mandarvi aLLegrO saLUto ...

... per la prima volta in vita mia ... 
sono riuscita a far RIFIORIRE I CICLAMINI!!!!!!!

Aggiungi didascalia


Una delle mie passioni è la cura delle piante ... ma non ho un pollice verde vero e proprio, diciamo che ascolto chi è esperto e cerco di mettere in pratica ... questa volta ho avuto la soddisfazione di veder rifiorire una pianta di ciclamini che mi era stata regalata lo scorso anno!

Cosa ho fatto? Acqua esclusivamente nel sottovaso, pianta fuori casa in luogo luminoso ma riparato, pianta in casa quando ho visto i primi piccoli fiori ma sempre in una zona non troppo calda ma illuminata, un po' di concime e - aggiungo io - una buona pianta all'origine ;-)
  
Buon pomeriggio di martedì grasso =)))

A presto!

Silvia

sabato 9 febbraio 2013

2 - CUORI, CUORI, CUORI (a crochet/uncinetto)


Cuori, cuori, cuori a crochet/uncinetto da usare per San Valentino, per Natale, per bomboniere (per nascite, Comunioni, Confermazioni/Cresime o matrimoni) e per qualsiasi altra occasione in cui si desidera comunicare
 Amore - Affetto - Attenzione per l'Altro <3
(in un prossimo post i cuori che avete già visto da me e di cui non vi ho ancora scritto il tutorial ... sorry!) 

Sono CUORI che ho fatto - grazie al gruppo SocialCrochet - che partecipa all'iniziativa promossa dalla rivista Casa Facile per Agal "Fatto a mano con il cuore - Handmade with Love".
Tutti i CUORI verranno messi in vendita alla Fiera della Creatività Abilmente nello stand di Casa Facile e il ricavato servirà per aiutare le famiglie di bambini malati di leucemia, dando un alloggio a chi è lontano da casa ... chiunque, così, potrà dare un contributo =)
Ulteriori informazioni le trovate QUI





Ecco ... come immagino possano essere usati da chi li acquisterà!!!
Beh, uno dei tanti modi ;-)

Ed eccoli tutti 3 


"Cuori lavorati con filati Griscasco anni '70"

e infine ... pronti per la partenza!!!!!!!



Ora vi saluto e vado a "sfornare" altri tipi di cuori =)

A presto!
Silvia







mercoledì 6 febbraio 2013

1 - CUORI con riciclo di RETINE per ALIMENTI e tutorial

Sarà strano per alcune/i tra voi, ma per me, aver avuto qualche giorno di influenza, è stato "positivo" ... mi ha permesso di riposare e -finalmente- di scrivere un altro post =)

Così, tra i tanti post di creazioni in arretrato da farvi vedere, ho scelto di iniziare da questo per ... arrivare una volta in anticipo sulla Festa di San Valentino!!!

Non potevano essere che cuori e in particolare ... CUORI con riciclo, riuso, riutilizzo di retine di plastica (quelle che si usano per gli agrumi -arance- in questo caso)



Dopo aver tagliato la fascia in plastica, prendete tra le mani la retina e, ripiegandola più volte su sé stessa, ricavatene una forma a triangolo (7x7cm circa)

Scegliete dei filati in colori che si evidenzino sul rosso (io ho utilizzato arancione e rosa) e, infilato l'ago, cominciate a cucire a caso andando, piano piano a ricoprire tutta la superficie e a formare una sagoma a cuore (alla fine risulterà un cuore di 6x6cm circa)  


infine ...
aggiungete una rondella di metallo, qualche bottone colorato eeee 
il CUORE
è fatto ... pronto per essere "trafitto d'amore" <3 ;-)


con questo "inizio di progetto" partecipo al Linky Party 48-"La vie en rose"
di Alex cecrisicecrisi.blogspot.com

Non so ancora con cosa decorerò gli altri e per cosa li userò MAAA ... intanto attendo qualche vostra idea!

Ciaoooooo

Silvia

sabato 2 febbraio 2013

STELLA di NATALE (quasi) con RICICLO di VASETTI dello YOGURTe tutorial


RIECCOMI!!!

Siccome il tempo - come tutte/i sapete - corre veloce, prima che arrivi la primavera (con altri fiori!) meglio che io chiuda presto l'argomento Stelle di Natale realizzate con riciclo di vasetti dello yogurt!
(ho un sacco di altri progetti, realizzati in questo mese, da condividere -crochet, cucito, collane, cucina, - e spero di riuscire a scrivere velocemente alcuni post per mettermi "alla pari" con ciò che sto realizzando adesso!!!!!) 



Avete letto che nel titolo del post ho scritto STELLA DI NATALE (quasi) perché, in effetti, le Stelle che vedete qui sopra, rispetto a quella che vi avevo fatto vedere QUI assomigliano -un po' alla lontana- a stelle alpine =/ (che potete vedere QUI con tutorial)

Sarà perché sono bianche?
Sarà perché la parte centrale non è giallo-verde come nelle "vere" Stelle BIANCHE di Natale?

Beh, sarà quel che sarà, diciamo che dovendone fare una trentina nel giro di poche ore (non ho fotografato nulla, quindi, del nostro lavoro dell'ultimo minuto!!!) ... fortunatamente ho condiviso il lavoro con amiche e COSI' abbiamo decorato le tavole del Cenone di Capodanno =)

E ora, detto questo, passo a mostrarvi alcune foto con tutorial. 
Le foto non sono eccezionali perché risalgono a 2 anni fa, quando avevo da poco aperto il blog e non fotografavo tutto passo-passo MA spero di scrivervi delle buone spiegazioni ... almeno ;-)


Occorrente: 
- 3 vasetti dello yogurt di cui 2 con fondo uguale e 1 diverso (fate con quello che avete, non serve avere degli specifici vasetti)
- foglietti di carta di cioccolatini o caramelle, dorata e/o rossa
- filo di metallo modellabile con le mani, non troppo sottile (non quello per creare gioielli con perline, per intenderci)
- filo da cucito di color verde e giallo
- forbicine appuntite e forbicine ricurve

Dopo aver tolto la parte superiore del vasetto (NON eliminatela ... tra qualche post vi farò vedere come potreste utilizzarla!!!) usando le forbicine appuntite, ritagliate 6 petali (lo sapete che, in realtà, i petali -rossi o bianchi che siano- in realtà sono foglie, vero????) 

piegateli leggermente in avanti verso il centro del vasetto, così da poter ... 


ritagliare e togliere con facilità, la parte tra i petali (NON usate il forbicione che avevo usato io 2 anni fa ... ORA ho sperimentato le forbicine che ... funzionano benissimo e certamente molto meglio!!!!!!) 

ritagliate il terzo vasetto eliminandone una fetta di 3cm in modo da ricavare  petali più corti, che userete per la parte centrale del fiore


Nelle foto qui sotto vedete 2 vasetti sovrapposti (incollati con colla per materiale plastico) ed ora vi segnalo le 2 possibilità che avete:
1 - incollare anche il terzo vasetto sopra ai 2 precedenti, cercando di non sovrapporre foglia su foglia ma di posizionare i vasetti in modo da alternare il gioco dei "petali" + incollare al centro dei rotolini di carta oro o rossa

2 - fare dei piccoli forellini, con un punteruolo, al centro del terzo vasetto, far passare del filo di metallo ripiegato e rivestito di filo da cucire verde e giallo (come potete vedere nella foto con la candela rossa) POI incollarlo agli altri 2
N.B.: in questo modo i forellini e il passaggio del filo di metallo, sul terzo vasetto, vengono coperti perché incollati agli altri 2
N.N.B.: realizzato nel secondo modo il fiore risulta più simile ad una VERA Stella di Natale Bianca MAAAA il procedimento è un po' più lungo ;-)

... vista la fretta ... avete capito quale procedimento abbiamo scelto??? 
Beh, la prima foto ad inizio post e quelle piccole qui sotto ... sono chiare!!! =D


Chi capitasse qui per la prima volta, può vedere QUI e QUI, per esempio, le forbicine che uso per questo tipo di creazioni e può vedere meglio i  rotolini di cui parlo, nonché ... iniziare a respirare aria di san Valentino <3 <3 <3
    
A presto!

Silvia
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...